Festa dei Floricoltori Piemontesi

Comuni Fioriti: grande successo a Pomaretto per il meeting nazionale del marchio di qualità ambiente di vita
Novembre 19, 2019
La fioritura anticipata e l’epidemia di coronavirus affossano il mercato della mimosa, calo fino al 40% del fatturato per aziende, garden e fiorai.
Marzo 8, 2020

Festa dei Floricoltori Piemontesi

Floricoltori piemontesi: consegnati a Verbania i riconoscimenti all’impegno, alla passione e alla tradizione.

Si è conclusa a Verbania la terza edizione della Festa dei Floricoltori Piemontesi, organizzata da Asproflor – pres. Renzo Marconi – e Orticola Verbanese – pres. Luciano Ardizzoia – con l’adesione di Mercato Ingrosso Fiori Torino – pres. Emilio Fugazzi –  e Associazione Vivai Biellesi – pres. Renato Furno.   Dopo la visita invernale di Villa Taranto, aperta per l’occasione agli addetti ai lavori, i numerosi partecipanti hanno presenziato alla messa nella parrocchia di San Leonardo a Pallanza in memoria dei floricoltori defunti  ed è seguito il pranzo presso il ristorante Pascale sul lungolago Palatucci. Alla importante giornata, diventata un appuntamento fisso che Asproflor ha voluto itinerante in giro per tutte le province piemontesi, hanno portato il loro saluto il sindaco di Verbania Silvia Marchionini, l’assessore comunale Giorgio Comoli, l’assessore regionale all’agricoltura Marco Protopapa, il presidente dell’associazione nazionale centri giardinaggio Stefano Donetti, il presidente provinciale di Confagricoltura Marco Castelli, lo staff di Euroflora guidato dal dott. Rino Surace. La circostanza ha rappresentato non solo un lieto momento di incontro, ma anche l’occasione per discutere assieme sulle vicende attuali e future del comparto del florovivaismo, nonché per ricordare coloro che ne hanno fatto la storia. In Piemonte sono oltre 900 le aziende florovivaistiche che fatturano circa 120 milioni di € – ha detto l’ass. Protopapa – al primo posto vi è la provincia di Torino con oltre 280 aziende, segue il Verbano Cusio Ossola con 270 aziende estese su 650 ettari e più di 1000 operatori. Il comparto a livello nazionale vale oltre 3 miliardi di €. e registra uno storico aumento record dell’export del 7,6 % con 884 milioni di €.  

Il Presidente Asproflor – Renzo Marconi – ha sottolineato il valore del verde: “Abbiamo bisogno di abbellire e rendere fruibile quello che abbiamo. L’investimento sul verde può dare un valore aggiunto al nostro territorio. Per questo motivo Asproflor è la promotrice del “Marchio di Qualità dell’Ambiente di Vita Comune Fiorito” per amministrazioni pubbliche.

Sono state anche consegnate delle targhe ai florovivaisti pionieri di questa attività in Piemonte, perché in questo comparto per Asproflor è molto importante l’impegno e la passione degli uomini, delle donne e delle famiglie che lo compongono. Ne sono stati destinatari  le aziende: Commendator Salvatore Bianchi di Verbania, Floricoltura Cavadini Gianluigi di Verbania,  Agricola Ceretti di Verbania, Floricoltura Camisasca di Verbania, nonché Floricoltura Edelweiss Piumatto Livio di Villar San Costanzo (CN) Grandi Vivai Ermanno Pozzi di Biella, Floricoltura Baglione Carlo e Franco S.S. di Gattinara (VC)  Floricoltura Ferraro & Novo Ferraro Adriano di Piobesi Torinese (TO) Al termine della bella e partecipata giornata il testimone dell’organizzazione della prossima festa dei Floricoltori piemontesi  è stato raccolto dal presidente dei florovivaisti biellesi Renato Furno. Appuntamento quindi nel 2021 in Provincia di Biella.

            Verbania 23 Febbraio 2020